Nuove norme in rigore per viaggiare a Cuba.

Entrano in vigore le nuove norme anti covid-19 per chi effettua un viaggio a Cuba. Tutti I viaggiatori siano cubani che stranieri e provenienti dall’estero con destino a Cuba dovranno sottoporsi a una quarantena di cinque giorni.

Attenzione, vi consigliamo di chiedere informazione precise prima di viaggiare, perché al vostro arrivo all’isola di Cuba ci saranno due modalità applicate per la quarantena, la prima modalità riguarda a tutti i cittadini che sono residenti a Cuba, che dovranno trascorrere il periodo della quarantena in appositi centri abilitati per i cubani residenti in Cuba, rientrano a Cuba dall’estero e non prevede costi aggiuntivi. La seconda modalità applicata per il governo cubano riguarda a tutti i cittadini cubani e stranieri non residenti a Cuba, che dovranno trascorrere il periodo di quarantena di cinque giorni concordato per il ministero della sanita cubana nei vari alberghi prescelti. Allora vediamo nel dettaglio come avviene il pagamento extra degli alberghi a Cuba per trascorrere il periodo della quarantena, praticamente c’è stato un accordo con le vari compagnie aeree e marittime che eseguono le trasferte a Cuba e con le agenzie autorizzate che effettuano questo servizio e vendono il biglietto – pacchetto che comprende questo supplemento di soggiorno nelle strutture alberghiere.

Allora a questo punto ci viene una domanda spontanea, ma un cittadino cubano che esce da Cuba per effettuare magari un viaggio per raggiungere la fidanzata all’estero e decidono tornare insieme a Cuba, come dovranno fare? il cittadino Cubano al rientro a Cuba dovrà passare il periodo di quarantena separato dal proprio partner, uno in una struttura dedicata ai cubani residenti nell’isola, mentre il proprio partner che non ha la residenza a Cuba, dovrà trascorrere il periodo di quarantena in una struttura alberghiera separatamente ed a pagamento. Come funziona il servizio dei tamponi per il controllo del Covid a Cuba? In questo periodo si effettua un esame PCR all’arrivo all’isola e uno al 5to giorno che se hanno esito negative permettono al viaggiatore la libera circolazione all’interno del Paese.

Queste misure sono state rese necessarie per l’incremento esponenziale dei contagi che dalla prima ondata, dove si riscontravano poche decine di casi al giorno, si è arrivati negli ultimi giorni a una media di oltre 800, dopo aver superato in alcuni casi il “muro” dei 1000. L’incidenza è stata riscontrata per il 40%, dopo la riapertura delle frontiere, da viaggiatori provenienti dall’estero come primo contatto e quindi con una propagazione a macchia d’olio. C’è da rilevare che molti di questi casi si sono mescolati e sovrapposti alle festività di fine anno con relative riunioni di amici e parenti, senza rispettare le norme di prevenzione.




Cuba indurisce le misure di contenimento contro il Covid-19. Il continuo aumento dei casi positivi al nuovo coronavirus ha fatto sì che il governo dell’Avana decretasse per la provincia dell’Avana e per altri 34 comuni del Paese l’applicazione delle norme previste per la cosiddetta “fase di trasmissione autoctona limitata”. La decisione è stata adottata dal Gruppo di Lavoro Temporaneo del Governo per controllare la pandemia.

Dobbiamo lavorare sodo con i vulnerabili, i gravi e i critici. Supereremo anche questo momento complesso”, ha scritto la Presidenza della Repubblica di Cuba sul suo account ufficiale Twitter e su altri social network.

Questa misura implica la sospensione dell’anno scolastico in quei territori, tra altre misure di chiusura di negozi e altre attività non di base che verranno annunciate nelle prossime ore.

Durante l’incontro con il comitato tecnico-scientifico, il presidente Miguel Díaz-Canel ha affrontato le priorità imposte dall’aumento della curva dei contagi che si è verificato da metà novembre, legato soprattutto ai viaggiatori dall’estero che hanno contagiato la famiglia e gli amici. Cuba aveva imposto limitazioni ai turisti provenienti da USA, Messico e altri paesi caraibici per via dell’alto tasso di positività riscontrato in questi viaggiatori.

CUBA: COVID-19. Aggiornamento: In ragione del costante aumento dei casi confermati su base giornaliera, le Autorità cubane hanno adottato nuove misure che saranno vigenti a partire da sabato 6 febbraio 2021.

A partire da tale data, saranno ridotti numero e frequenza dei voli in arrivo a Cuba. Pertanto, in caso di prenotazioni per una data successiva, si raccomanda di contattare la compagni aerea per chiedere informazioni sulla conferma del volo prenotato o su eventuali voli alternativi.

Inoltre, le competenti Autorità sanitarie hanno rinforzato i protocolli sanitari, che ora prevedono le seguenti misure:

– Al momento del check-in su un volo per Cuba, tutti i viaggiatori sono tenuti a esibire un certificato di test Covid-19 di tipo “PCR-RT” con risultato negativo, effettuato nel Paese di origine presso un laboratorio certificato e risalente a non oltre 72 ore precedenti l’ingresso a Cuba. Inoltre, sono tenuti pagare una tassa sanitaria di 30 USD (o importo equivalente in altra valuta estera convertibile).

– Al loro arrivo a Cuba, i viaggiatori in ingresso sono sottoposti a un test PCR in aeroporto.

– In seguito, tutti viaggiatori svolgono un periodo di isolamento presso strutture ricettive individuate dalle Autorità cubane. I viaggiatori stranieri devono sostenere il costo del trasporto e della permanenza presso tali strutture.

– Al quinto giorno di isolamento, i viaggiatori sono sottoposti a un ulteriore test PCR. In caso di risultato positivo, il viaggiatore viene trasferito in ospedale (se sintomatico) o presso un centro di sorveglianza epidemiologica (se asintomatico).

– Il periodo di isolamento si conclude a seguito dell’esito negativo del test PCR effettuato al quinto giorno di isolamento.

Per i viaggiatori stranieri che alloggiano presso hotel, case in affitto od ostelli è tuttora valida un’eccezione a tale schema. A tali categorie di viaggiatori non viene effettuato l’ultimo PCR, al quinto giorno dal loro ingresso a Cuba. Dopo aver ricevuto dalle competenti Autorità cubane il risultato del PCR effettuato in aeroporto, tali turisti possono continuare a svolgere il proprio soggiorno nella struttura che li ospita, over rimangono comunque sotto vigilanza epidemiologica da parte del medico competente.

Si fa presente che tali indicazioni sono suscettibili di ulteriori aggiornamenti, secondo le determinazioni delle Autorità cubane.

A partire dal 5 febbraio 2021 e fino a data da destinarsi vige per l’area metropolitana dell’Avana un coprifuoco dalle 21.00 alle 05.00.

  • Cuba, la rivoluzione e l’evoluzione per il 2022
    La rinascita di Cuba ha inizio, proprio dalle nuove aperture gestite da privati Noi di Dominio Cubano facciamo sempre molta attenzione a quelle che sono le regole in vigore e a quelle che sono le evoluzioni positive per Cuba, ci troviamo ora davanti ad una grande novità, la nascita di attività gestite da privati e
  • Cuba e le criptovalute, una grande novità
    Quasi da non credere, ma dai primi giorni di settembre il presidente cubano Miguel Mario Diaz Canel ha dato via libera all’ingresso delle criptovalute, però noi di Dominio Cubano abbiamo deciso di approfondire l’argomento per darti tutte le notizie e soprattutto per evitare che tu possa fare delle mosse sbagliate ed incappare in qualche multa.
  • Varadero, il 1° polo turistico di Cuba
    Varadero polo turistico, le mille e una notte a Cuba Se stai cercando un luogo dove trascorrere vacanze da vero Vip allora stai pur certo che noi di Dominio Cubano abbiamo la soluzione per te, Varadero è il vero polo turistico di Cuba. Un mix di spiagge paradisiache unito al lusso di locali e hotel.
  • Cuba, 1 viaggio nel mare del caraibi
    Se decidi di andare a Cuba devi pensare che è uno stato peninsulare, quindi abituato ad essere indipendente. Non è un semplice viaggio dove potrai conoscere zone e usanze nuove, qui a Cuba si vive con una marcia differente, va vissuta fino in fondo per poter dire di averla visitata. Il nostro consiglio è quello
  • Nuove norme in rigore per viaggiare a Cuba.
    Entrano in vigore le nuove norme anti covid-19 per chi effettua un viaggio a Cuba. Tutti I viaggiatori siano cubani che stranieri e provenienti dall’estero con destino a Cuba dovranno sottoporsi a una quarantena di cinque giorni. Attenzione, vi consigliamo di chiedere informazione precise prima di viaggiare, perché al vostro arrivo all’isola di Cuba ci
  • Allerta Massima a Cuba
    Situazione molto critica per la nuova ondata in salita della pandemia del covid 19, che si stende per tutta l’isola di Cuba. A seguito della parziale apertura delle frontiere a Cuba, ci sono registrati aumenti dei contagi nelle varie provincie. Solo nella giornata di ieri Cuba ha segnalato 505 nuovi infetti nelle ultime 24 ore

Lascia un commento