Porto Turistico della Marina Hemingway a Cuba

Il porto turistico della marina Hemingway a Cuba, noto come “Cayo Timbilla”, si trova come linea di demarcazione dei distretti Jaimanitas e Santa Fé alla’Avana, Cuba. Questo territorio allo stato naturale serviva da rifugio per le anatre migratorie della Florida. I residenti della zona nel passato trasformavano l’area in una riserva di caccia.




Il 12 gennaio 1955, nel decreto presidenziale n. 49 firmato da Fulgencio Batista, autorizza la Compagnia Playas del Golfo S.A. “Eseguire lavori di costruzione, essiccazione e riempimento per ottenere terre di pianura e mangrovie verso il mare sulla proprietà di sua proprietà ” Finca Jaimanitas “o” Tejar Grande ” e nell’area terra-mare adiacente a detta terra.

Nel gennaio 1956, La Financiera Nacional de Cuba concesse un prestito di 4 milioni di pesos da pagare in 15 anni e con un interesse annuo del 6,5% e una commissione dell’1,5%, per la costruzione del progetto: Barlovento Residential Distribution (attuale marina di Hemingway).

L’urbanizzazione del Barlovento residenziale avrebbe 4 gruppi:

Gruppo A. Zona residenziale. Circa 340.000 metri quadrati con strade e canali rivolti verso l’esterno, destinati a residenze con accesso alle case costruite su queste terre alle strade antistanti e ai canali sullo sfondo.

Gruppo B. Area di grandi costruzioni. Circa 180.000 metri quadrati che andrebbero ad hotel, club, motel e altri stabilimenti simili.

Gruppo C. Area commerciale. Circa 24.000 metri quadrati, di fronte alla 5th Avenue.

Gruppo D. Area commerciale marittima. Circa 54.000 iarde quadrate, sull’isola.

La commercializzazione del Residencial Barlovento, una volta diviso funzionalmente nei suddetti gruppi, ha iniziato la vendita di terreni o lotti, raggiungendo la costruzione di un piccolo gruppo di case e la struttura dell’edificio principale dell’hotel progettata sul terreno che occupa oggi. El Viejo y El Mar, che sarebbe diventato il Gran Hotel Montecarlo.




Con questa costruzione, fu aperta la costruzione del gruppo di terreni destinati a grandi edifici sul terreno adiacente al Mare, per il quale il muro di cinta interno verso il Canale n. 1 non fu costruito per assimilare una serie di banchine collegate a questi edifici.

Nel maggio del 1958, la Western Hotel Company assegnò $ 1.500,00 per l’acquisto di diversi lotti di terreno nel Residencial Barlovento per la costruzione di un hotel di 656 camere che avrebbe avuto un molo per yacht e un campo da golf.

L’hotel si chiamerebbe Montecarlo de la Habana e il suo finanziamento includerebbe personalità artistiche e uomini d’affari degli Stati Uniti, compresi studi televisivi nelle strutture già costruite degli attuali Hotel El Viejo ed El Mar.

Il 27 gennaio 1959, La Financiera Nacional de Cuba, che era già intervenuta dal governo rivoluzionario, intervenne a Compañía Playas del Golfo S.A. per inosservanza dei pagamenti di interessi sul prestito, è stato nominato un delegato di intervento, sebbene questa società fosse già intervenuta dai ministeri dei lavori pubblici e del recupero di beni sottratti.




Il 16 febbraio 1959, La Financiera Nacional de Cuba sostituì il controllore finanziario, che arrivò anche a rappresentare gli interessi del Ministero delle attività sottratte. Il 7 luglio 1959, la compagnia Playas del Golfo S.A. fu confiscata a favore dello Stato cubano. e nel mese di dicembre dello stesso anno, il complesso residenziale Barlovento passò all’amministrazione nazionale delle spiagge popolari e delle attrazioni turistiche dell’INIT (Istituto nazionale dell’industria turistica), e nel marzo 1960 Salvador Roíz Fonseca, delegato dell’INIT nella divisione residenziale, fu nominato Sopravvento. Una volta creato il Gruppo Cubanacan, il 5 agosto 1987, nel mese di novembre, fu incorporato il Residencial Barlovento, acquisendo il nome di Marina Hemingway Tourist Residential il 1 ° gennaio 1988, a causa dell’importanza dello scrittore americano. e il premio Nobel Ernest Hemingway per la letteratura per Cuba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *